logo-vini-D'Addario

Vini D'Addario

Vini dal carattere forte, ma di grande eleganza e raffinatezza al gusto e all’olfatto. Vini rossi dai colori decisi e dai corpi opulenti che nel calice esplodono in una decisa complessità aromatica e accarezzano il palato con una trama tannica morbida e vellutata.

Giunte al livello di maturazione ottimale, le pregiate uve vengono raccolte rigorosamente a mano nelle prime ore del mattino per preservarne integrità e freschezza. L’affinamento combinato in barriques di rovere e nei cosiddetti “capasuni”, le tradizionali giare in terracotta molto usate in epoche passate, elevano i vini esaltandone i sentori propri dei vitigni.

Primitivo di Manduria

Il Primitivo di Manduria è uno dei vini rossi più amati ed apprezzati del territorio pugliese. Corposo, ricco di storia e sapore, molto fruttato ma vellutato. Il suo vitigno viene coltivato sopratutto nella zona jonica di Taranto e in alcune località vicino Brindisi. La vicinanza con il mare rende queste uve ricche di minerali e senza dubbio questo fattore incide sulla consistenza e sui profumi di questo vino rosso.

È un vino caldo e avvolgente, con un bouquet fruttato di prugna e ciliegie sotto spirito, marmellata di mirtilli, a cui si aggiungono fiori appassiti, note speziate e inconfondibili profumi di macchia mediterranea e sale. Al palato è strutturato, caldo, giustamente tannico, mediamente acido, morbido, leggermente salato e ben modulato con profondità di sorso e buona bevibilità di sorso, nonostante l’altra gradazione.

logo-vini-giuliani

Giuliani Vini

Siamo nelle terre del Primitivo di Gioia del Colle e qui l’esposizione geografica ottimale e clima favorevole permettono ai grappoli di raggiungere il giusto grado di maturazione e di trasferire ai vini le inconfondibili qualità specifiche del territorio, apprezzabili nell’intenso colore rosso-violaceo che caratterizza gli acini di Primitivo e dell’Aleatico, vitigni simbolo di questa zona viticola.

L’azienda si estende su una superficie di 50 ettari. L’intero ciclo produttivo è seguito con cura e passione per ottenere vini di qualità, dalla raccolta effettuata ancora a mano, alla vinificazione ed in fine all’imbottigliamento.

Primitivo Gioia del Colle

I vitigni che rientrano nella composizione del vino Gioia del Colle DOC Primitivo, sono costituiti da residui derivanti dalla dissoluzione delle rocce calcaree, composti da ossidi e idrossidi di ferro e di alluminio. Sono terreni argillosi ideali, per la loro ricchezza di potassio e la relativa povertà di sostanza organica, per la coltivazione di varietà di uve per vini rossi di pregio, ma anche per uve bianche. La vigna affonda le sue radici nello strato calcareo immediatamente sottostante il sottile strato di terreno fertile.

L’altitudine delle aree coltivate a vite è compresa tra 200 e i 450 metri sul livello del mare, su pendenze lievi e con esposizioni prevalentemente orientate verso sud-est. Il Primitivo Doc Gioia del colle è un vino delicato, complesso e al palato risulta piacevole, di corpo, armonico, pastoso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni sull'utilizzo dei cookie sono disponibili sulla pagina Cookie Policy di questo sito. Per approfondimenti sul trattamento dei propri dati personali è disponibile la pagina Privacy Policy di questo sito.

Chiudi